Anche Cava de’ Tirreni fra le mete turistiche del MiBAC

L’Amministrazione Servalli, nella più ampia strategia di apertura a ogni opportunità di sviluppo, partecipa alla proposta per il sostegno alla progettazione integrata per la valorizzazione dei beni culturali, redatta con i Comuni di Baronissi, Bracigliano, Calvanico, Fisciano, Forino, Giffoni Sei Casali, Mercato San Severino, Pellezzano, San Cipriano Picentino, Serino, Solofra e con il partenariato dell’Università di Salerno, Dipartimento dei beni culturali.

Il bando, emanato dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, prevede la possibilità di avere fondi per l’elaborazione progettuale di una rete che valorizzi i beni culturali presenti su un territorio. L’idea progettuale candidata a finanziamento prevede la possibilità di censire tutti i beni culturali materiali e immateriali e di metterli in rete, al fine di realizzare una carta integrata del patrimonio che costituirà la base di partenza per la realizzazione dei percorsi tematici individuati nel territorio.

Ville, acquedotti romani, castelli, abbazie, chiese, monasteri, casali e borghi medioevali, palazzi storici, campagne, aree naturalistiche, ma anche feste e tradizioni popolari, come pure le eccellenze enogastronomiche, rappresentano un patrimonio che adeguatamente valorizzato può diventare un volano turistico importante e quindi di sviluppo economico delle comunità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *