Caciotte “solidali” per salvare le stalle delle zone terremotate

Arrivano le prime caciotte solidali “salva mucche” prodotte dalla cooperativa che raccoglie e trasforma la gran parte del latte proveniente dalle stalle delle aree terremotate, da Amatrice a Norcia, per fermare l’abbandono delle campagne terremotate e salvare le stalle. La prima iniziativa con un impatto diretto economico immediato sul territorio è della Coldiretti, che offre la possibilità di acquistare le caciotte a partire da Sabato 3 Settembre 2016 nel mercato di Campagna Amica al Circo Massimo (Roma), per poi estendersi in tutta Italia. Anche in Campania ci saranno iniziative di solidarietà in tutte le federazioni provinciali.

L’obiettivo è stato raggiunto attraverso l’impegno per garantire la funzionalità delle stalle dove servono mangimi, acqua, energia, attrezzature per la mungitura e ricoveri sicuri per le mucche sopravvissute ma anche il superamento del grave problema della conservazione e della raccolta del latte. Far vivere le stalle significa far ripartire l’economia e l’occupazione e contrastare l’abbandono in un territorio senza alternative all’agricoltura.

In occasione dell’iniziativa, gli agriturismi Coldiretti prepareranno nel punto ristoro la pasta con l’unico sugo all’Amatriciana fatto realmente con ingredienti al 100% Made in Italy: dal grano nazionale impiegato nella pasta al pomodoro al pecorino romano, fino al guanciale ottenuto da maiali allevati in Italia. Per ogni piatto consumato saranno destinati 2 euro ad azioni di sostegno alle popolazioni delle aree terremotate..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *