Castellabate, Premio “Alferano” con tante celebrità

Sabato 23 luglio 2016 avrà luogo la quinta edizione del Premio Pio Alferano, patrocinato dal Comune di Castellabate ed organizzato dalla Fondazione Pio Alferano e Virginia Ippolito. La serata, condotta dal giornalista Nicola Porro, avrà inizio a partire dalle 21,30 con la consegna, da parte di Vittorio Sgarbi, direttore artistico della Fondazione, del Premio Pio Alferano 2016. La cerimonia si svolgerà alla presenza di Costabile Spinelli, Sindaco di Castellabate, Jean Savio e Giorgio Cancellieri, tutti quali Presidenti Onorari della Fondazione.

Ogni anno il Castello dell’Abate ospita numerosi personaggi illustri del mondo della cultura, della politica, dell’arte e dello spettacolo, presenti per ricevere il Premio come personalità che, in ambiti diversi, si sono impegnate a valorizzare e tutelare l’arte, la cultura, la tradizione e l’ambiente, nel rispetto della bellezza intesa come valore estetico, morale e sociale. Quest’anno il premio sarà rappresentato simbolicamente dalla scultura Il ritorno del maestro Antonio Nocera e con esso saranno insignite, secondo quanto deciso dal Consiglio della Fondazione, le sette personalità e il Comune italiano prescelti.

La Cerimonia di premiazione dell’edizione 2016 avrà come protagonisti:

Città di Castelsardo, in rappresentanza della sua città il Sindaco Franco Cuccureddu
Michele Ainis, giurista e costituzionalista
Bianca Berlinguer, giornalista e direttrice del TG3
Pasquale d’Amicis, Generale dei Carabinieri
Arnauld Brejon de Lavergnée, storico dell’arte
Moni Ovadia, attore e cantante
Giuseppe Pagano, imprenditore cilentano
Tony Renis, cantante e produttore

Seguirà l’inaugurazione delle due esposizioni allestite all’interno delle sale del Castello, visitabili sino al 31 agosto 2016 dal lunedì alla domenica dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 18.30 alle 24.00. Nella mostra “Genius loci” vengono esposte le opere dei venti artisti in concorso. La mostra “Oltre il limite” invece, è un omaggio alla figura di Vittorio Sgarbi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *