Cava, festeggia 100 anni “l’ultimo cocchiere”

Mercoledì 7 Settembre 2016, a Cava de’ Tirreni, il Sindaco Vincenzo Servalli ha ricevuto nel Salone d’Onore di Palazzo di Città Raffaele Adinolfi, accompagnato dalla numerosa famiglia. Adinolfi, per i cavesi che superano gli “anta”, è l’ultimo cocchiere. Fino all’avvento definitivo delle motocarrozzelle, ha resistito con il suo cavallo e la sua carrozzella, con cui ha trasportato per decenni cittadini e turisti.

Tutto maturò con l’apprendistato da figlio d’arte nel ventennio (suo papà cocchiere era Pascale ‘e Foggia) e il grande investimento nell’immediato dopoguerra: 200mila lire per un cavallo, quando una semplice corsa all’Annunziata rendeva appena 400 lire.

Al Sindaco Servalli, che si è rallegrato per la vivacità e per la bella famiglia, Raffaele ha mostrato le foto e raccontato una vita spesa per il lavoro di cocchiere, dove il cavallo era uno di famiglia e “se stava bene lui stava bene tutta la famiglia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *