Dieta Mediterranea, la CNN “studia” Acciaroli

ancel_keys2Gli americani ritrovano la passione per il made in Italy. E lo fanno tornando in Campania, con un servizio della CNN su Acciaroli in provincia di Salerno, dove visse per 40 anni lo scienziato statunitense Ancel Keys (foto) che per primo “scoprì” gli effetti benefici della dieta mediterranea, dal 2010 patrimonio immateriale dell’Umanità dell’Unesco. Lo rende noto la Coldiretti, sottolineando la coincidenza dell’attenzione giornalistica con un trend di crescita straordinario dell’export verso gli Stati Uniti.

Con un aumento del 20% l’agroalimentare made in Italy ha fatto registrare nel 2015 un picco storico negli Usa, spinto proprio dall’attenzione alla dieta mediterranea come dimostra il lungo articolo dedicato ad Acciaroli dal titolo “Come vivere fino a cent’anni: il paese dei centenari rivela i suoi segreti”, nel quale vengono intervistati i centenari della località del Cilento. La longevità ad Acciaroli e dintorni è diventata tra l’altro materia di studio per l’Università la Sapienza di Roma e per l’Università della California di San Diego.

“L’attenzione degli americani – commenta Gennarino Masiello, presidente di Coldiretti Campania – è la prova di quanto il legame tra cibo e territorio sia la formula vincente. La dieta mediterranea è questo, uno stile di vita che nasce da secoli di contaminazione culturale. Un patrimonio unico e inimitabile che va difeso e valorizzato. Come ha ricordato il commissario europeo Phil Hogan nella recente visita a Caserta, il futuro dell’agricoltura è nella sostenibilità, e la sostenibilità si realizza tutelando le nostre produzioni tipiche”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *