Ricett(e) Zia Sisina…

Il suo regno è tra i fornelli, dolce e affabile vecchina / nei suoi piatti dei gioielli, ti presento zia Sisina / Mano esperta ed occhi attenti, quasi immersa nei vapori / padroneggia gli ingredienti, è un trionfo di sapori / Ogni cibo è la sua arte, il suo segreto la passione / in principio tutto parte sempre dalla tradizione

Alto Cilento, 2014. Questo mottetto campeggia ancora sulla porta della casetta in collina di Rosa. Zia Rosa. Meglio ancora, zia Sisina, come l’hanno ribattezzata i nipoti. Il tempo è stato clemente e non ha cancellato i segni di un affetto profondo. Che Zia Sisina da sempre suscita in coloro che entrano a far parte della sua vita, anche per un giorno solo, magari quella tipica domenica uggiosa autunnale dove nella sua casa ospitale si accalcano parenti e semplici conoscenti di tutte le generazioni, uniti dalla voglia di respirare aria buona di saggezza, tradizione e genuinità.

Valori che zia Sisina, classe di ferro 1928, ha mantenuto intatti nonostante tutto, nonostante una Guerra che avrebbe potuto incrinare qualunque certezza, minare qualsivoglia spiritualità. E togliere il sorriso. Ma Zia Sisina è ancora lì, dolce ed affabile, nel suo “eremo”, nel suo piccolo mondo antico dove tutto è cadenzato, eppure dove ogni colore o sapore acquista una connotazione più pungente. E con le sue ricette – mare e monti non fa differenza – zia Sisina è ancora capace di scaldare il cuore, portando in tavola un mondo che si sta perdendo, un territorio – quello salernitano – che vale la pena di scoprire ed assorbire fino in fondo. Ti vogliamo bene, zia!

LEGGI LE RICETTE DI ZIA SISINA

Commenti chiusi