Sapori sulla Costa del Mito, agenda “esagerata”. MeS ci sarà!

sapori_costa_mito16“Siamo orgogliosi di poter annoverare anche quest’anno la collaborazione di Mestieri e Sapori al festival ‘Sapori sulla Costa del Mito’, manifestazione che sta crescendo e che, giunta alla sua seconda edizione, già si conferma come importante punto di riferimento tra gli eventi gastronomici di rilievo nazionale”.

Così il presidente della Pro Loco Camerota, Luigi Del Gaudio, e il direttore artistico Jacopo Fontaneto a proposito della rinnovata intesa che, come lo scorso anno, porterà i produttori campani e cilentani a contatto con il pubblico del festival, per un intero pomeriggio nella cornice del Porto di Marina di Camerota. La data è quella di Sabato 27 Agosto: “Il Festival, quest’anno, si vivrà sia nei ristoranti che nelle spiagge e nelle piazze; tra gli eventi ‘open’ e ‘free’ c’è il Mercato dei Sapori Mediterranei al quale sono invitati a partecipare tutti i produttori di Mestieri e Sapori. Per il resto sono confermati gli incontri ‘a quattro mani’ in cucina fra i cuochi del nord e del sud che animeranno i ristoranti di Camerota, cui vanno ad aggiungersi gli show-cooking del mezzogiorno e della tarda sera”.

Un totale di 42 eventi in 15 giorni, dal 18 Agosto al 1° Settembre, senza interruzioni. Protagonisti, innanzitutto, gli chef. Importante il ritorno di Samuele Bettini, veneziano, che quest’anno porterà con sé il fratello Stefano, pizzaiolo gourmet, e la sorella Annalisa, che è bravissima coi dolci. Paolo Fioravanti, toscano, tornerà in Italia dalle Antille Olandesi, dove lavora. E poi c’è Giorgio Arrighini, dal Lago d’Iseo, interprete eccezionale della cucina di pesce d’acqua dolce e salata. Ci sarà anche uno show-cooking in diretta d’oltreoceano con il trevigiano Eros Marchi, che lavora a Santo Domingo. Nuovo importante ingresso è quello del lombardo Giuseppe Crimaldi. “Una rassegna per conoscere, divulgare, assaggiare e, ovviamente, divertirsi.

Gli appuntamenti sono davvero per tutti i gusti: dalle serate più giovani e ‘trend’, che uniscono i sapori mediterranei agli esotismi d’oltremare, a quelle storiche, dove si ripercorrerà la storia di piatti e tradizioni che hanno fatto grande la cucina italiana e cilentana. E poi, la celebrazione della “rianata”, un classico del posto, affiancata dal laboratorio di pizza gourmet dello chef Bettini. Non mancherà anche quest’anno il premio ‘Camerota’ alla gastronomia, assegnato a un prestigioso chef internazionale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *