Vini Cuomo

“Paestum, terra di Magna Graecia, a metà fra i monti e il mare. Nei miei vini, i suoi profumi e l’amore che nutro per lei”. Così Giovanni Cuomo, titolare dell’omonima Casa Vinicola, sintetizza il legame viscerale che lo unisce ai luoghi natii, cui rende omaggio con i vini DOC dal nome mitologico che la sua Azienda produce da 50 anni, nel cuore di una terra che i Greci avevano eletto “feudo climatico” dei vitigni per la sua natura argillosa e calcarea.

In questo intervallo si sono succedute ben 3 generazioni. In principio fu il cavalier Francesco (cui si riferisce la sigla sul marchio), poi il figlio Domenico, infine Giovanni, il nipote. L’amore per la terra e per il vino è il collante di epoche distinte, il ponte fra passato e presente. Esperienza, tradizione, ma anche capacità di evolversi nel solco dei cambiamenti tecnologici intervenuti nel settore dell’enologia.

Ogni bottiglia è un suggestivo richiamo alle vestigia delle civiltà scomparse, che tante tracce hanno lasciato in queste zone. Hèraion, Leukòs, Ekkum, Granatum, Nakes, Paistom, denominazioni dall’etimologia “ingombrante”, che evocano divinità, iscrizioni, arcaismi. Aglianico IGP Paestum e Fiano DOC Cilento i vitigni di punta dell’Azienda, cui si sono aggiunti Moscato (per un ottimo spumante) e Primitivo.

SITO UFFICIALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *