Addio al maestro Carotenuto, padre del presepe dipinto

La comunità salernitana piange il maestro Mario Carotenuto, scomparso all’età di 95 anni. Pittore e ceramista di livello assoluto, Carotenuto era originario di Tramonti ma la città di Salerno l’aveva “adottato”. Nel 2011 ne era diventato cittadino onorario per meriti artistici (foto in basso, tratta dal sito del Comune di Salerno). Simbolo indiscusso del “saper fare”, Carotenuto ha legato il suo nome allo splendido presepe dipinto “tridimensionale” del Duomo, ritraente personaggi locali di spessore (fra gli altri, Alfonso Gatto), che da anni caratterizza il Natale dei salernitani.

Questa la nota ufficiale del Sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli: “Con la scomparsa di Carotenuto se ne va un pezzo della storia culturale e artistica della nostra città. Viveva nel cuore del centro storico, alle spalle del Duomo, in quello che era anche il suo studio, dove immaginava e creava le sue opere. Il suo presepe dipinto era ed è un appuntamento immancabile per i salernitani e per i tantissimi visitatori che affollano le sale del Duomo, dov’è collocato nel periodo natalizio. Quest’anno sarà diverso ammirarlo senza di lui, ma sarà anche un’occasione per ricordarlo in tutta la sua grandezza di artista e di uomo. Fu proprio il suo presepe, negli anni Ottanta, a dare vita e a contribuire alla rinascita del centro storico, allora degradato e abbandonato a se stesso. Carotenuto amava Salerno e i suoi cittadini. Considerava questa città, insieme alla Costiera Amalfitana, la sua musa ispiratrice“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 × quattro =