Calzoni fritti ripieni di scarole

Un classico “rustico” della tavola campana, ottimo come sfizio pre-pasto o come pietanza vera e propria. Lievito di birra, acqua tiepida e farina. Parte tutto dall’impasto per la pizza, che va opportunamente porzionato e modellato in dischetti. Le scarole vanno lavate, asciugate molto bene, sminuzzate e saltate in padella con olio e aglio fino praticamente ad appassirle. Condite poi con olive nere, capperi e filetti di alici.

Successivamente, collocate una “noce” di questo mix su ogni dischetto, richiudendo a mezzaluna, avendo cura di “sigillare” i bordi (pressando bene con le dita) e inumidirli leggermente con acqua. Frittura in abbondante olio bollente. I calzoni vanno serviti caldi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

18 − 11 =