Profagri, Rotaract e L’Abbraccio insieme per un raccolto di beneficenza

Profagri, Rotaract Club Salerno e Abbraccio Onlus insieme per un raccolto di beneficenza. Lunedì 10 Ottobre 2016, alle ore 10, presso il Profagri, via delle Calabrie 63, si terrà la cerimonia di consegna dei prodotti ortofrutticoli dell’azienda agraria della scuola al Rotaract e a L’Abbraccio. A seguire la visita presso il Ristorante Elpis. Il Profagri, Istituto Professionale per l’Agricoltura di Salerno, con i suoi 18 ettari di terreno coltivati dagli studenti, alcuni ad ortofrutta, altri a grano, vite e olivo, da diversi anni ha avviato il progetto dell’orto virtuale che consente a più di 100 famiglie salernitane di rifornirsi ogni settimana di frutta e verdura biologica e di stagione mediante un semplice click sul sito della scuola.

Uno di questi orti è stato acquistato dal Rotaract Club Salerno, organizzazione di giovani tra i 18 e i 30 anni che opera sotto la guida del Rotary Club Salerno, e si pone come obiettivo promuovere doti e abilità individuali mettendole a disposizione della collettività attraverso azioni concrete. Il club quest’anno ha riproposto il progetto “Orto Sociale” allo scopo di aiutare L’Abbraccio Onlus, associazione salernitana dedita alla promozione di percorsi di crescita in favore delle persone che vivono una condizione di solitudine e disagio sul territorio, offrendo in omaggio, ogni settimana, verdure a chilometro zero targate Profagri.

“Non è la prima volta che partecipiamo ad iniziative di beneficenza offrendo i prodotti della scuola – commenta il dirigente Alessandro Turchi – accanto al quantitativo di orto acquistato dal Rotaract, anche il Profagri metterà a disposizione un suo orto in favore di chi vive situazioni di disagio nella nostra città; la scuola deve scendere in campo, deve dare l’esempio e fornire il suo contributo facendosi portavoce dei bisogni che il proprio territorio esprime, deve essere sensibile rispetto alle problematiche di tipo sociale.

In quest’ottica abbiamo accolto immediatamente la proposta del Rotaract di realizzare il progetto degli orti sociali che prevede, quest’anno, l’approvvigionamento di frutta e verdura biologici per la dispensa del Ristorante Elpis, primo ristorante sociale della città gestito da l’Abbraccio, nel quale si può pranzare al costo simbolico di 1 euro per tutte quelle persone che vivono in condizioni di indigenza”.

Alla conferenza saranno presenti, oltre al dirigente Alessandro Turchi, il presidente del Rotaract, Gaetano Galotta, e il presidente de L’Abbraccio, Matteo Marzano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

19 − 17 =