A Milano la pizza più costosa, a Napoli quella economica

Paese che vai… pizza che trovi. Non solo dal punto di vista del gusto e dello spessore (doppia o sottile), ma anche in termini di prezzi. Una recente indagine dell’Osservatorio prezzi Fipe-Confcommercio, in cui sono stati valutati anche i costi delle materie prime, il coperto e un’ipotetica bibita, ha mostrato che la pizza più “cara”, ad esempio, si trova a Milano: 10 euro in media.

Seguono Roma e Torino con 9 euro, Palermo con 7.50 e poi, a sorpresa, Napoli con poco meno di 7. A sorpresa perchè la città partenopea è pur sempre la “culla” della pizza, ma ciò non influisce sul portafogli dell’utenza. Eppure, nonostante questa altalena di cifre, in Italia si vendono qualcosa come 5 milioni di pizze al giorno, a dimostrazione che la pietanza piace ed è comunque ben lontana dai “tetti” economici dei piatti “stellati”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 + cinque =