Un anno di “Deposit0”, cucina espressa tipica e stagionalità

Lo hanno immaginato per molto tempo, mentre si facevano le ossa a Milano. O forse no, non era facile essere fiduciosi a tal punto. Eppure Magnantonio De Martino ed Alberico Manzella – ad un anno dall’apertura – possono affermare di avercela fatta. Deposit0, rigorosamente con uno zero al posto della o finale a rappresentare il loro nuovo inizio, è un luogo di incontro che non solo ha riunito la loro amicizia ma ha anche permesso l’ingresso in squadra di un giovane chef di talento: Pasquale Palladino. Anche lui si è affinato tra i ristoranti e gli alberghi delle Dolomiti, per poi trovare casa in quello che è a tutti gli effetti un “ristorante contemporaneo”. Così amano definirlo.

Rappresenta a pieno la nuova generazione di ristoratori, riporta alla mente i bistrot parigini dove ad un design ricercato si contrappongono un servizio informale con prezzi competitivi e dove in nome della materia prima vengono banditi congelatori e friggitrici. Una cucina completamente a vista e senza barriere, espressa e di stagione, quanto più possibile locale. Pochi piatti per una carta che non si sfoglia, si contiene benissimo in un solo foglio ed offre un interessante ventaglio di antipasti, primi, secondi e dolci. Un foglio nato per cambiare velocemente, ogni quindici giorni o al massimo un mese. Una cucina “fusion” che si ispira alla tradizione ma non si lascia intrappolare e che trova compiutezza nella stagionalità.

La struttura in Via Roma a Pontecagnano Faiano – un vecchio deposito del 1927 – certamente fa la sua parte. Il design ricercato, volutamente spartano, rende ancora più interessanti i suoi 38 posti. Ricercatissimi a pranzo con preferenza per il “Business Lunch” a 10 euro ed a cena per la sua flessibilità. In pieno stile contemporaneo anche la possibilità di ordinare centrifugati su misura. Deposit0 è cucina, ma anche american bar, nel senso che è possibile scegliere un cocktail e decidere di gustarlo con qualche pietanza. Lungimiranza e coraggio, passione, talento e cura dei dettagli. Ingredienti mai banali e ben dosati hanno permesso a Deposit0 di vivere con successo il primo anno di attività.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

17 + diciassette =